LA SCOMPARSA DI MAURA MURRAY – IL PRIMO MISTERO CRIMINALE DELL’ERA DEI SOCIAL MEDIA

(Grazie a Marco Casari per la segnalazione)

9 Febbraio 2004. Facebook si preparava al grande debutto e a diventare quello che oggi conosciamo come la più famosa piattaforma social.

Maura Murray invece era una giovane ragazza del Massachussetts nata il 4 Maggio del 1982. Figlia di Fred e Laurie Murray, aveva due fratelli e due sorelle. All’età di 6 anni i suoi genitori divorziarono e lei andò a vivere con la madre. Dopo il liceo riuscì ad entrare all’accademia militare degli Stati Uniti che però abbandonò dopo il primo anno. Si iscrisse quindi a infermieristica all’Università del Massachussetts.

Risultati immagini per maura murray family

Prima della scomparsa della ragazza ci furono diversi eventi curiosi:

Nel Novembre del 2003, tre mesi prima della scomparsa, Maura venne accusata di aver usato una carta di credito rubata per ordinare cibo da diversi ristoranti. Durante l’interrogatorio Maura confessò e, dopo tre mesi, il giudice decise di lasciar correre per questa volta.

La sera del 5 Febbraio Maura si trovava al campus dove lavorava di solito e chiamò al telefono la sorella. Improvvisamente Maura cominciò a piangere e in seguito si bloccò: “Era completamente incantata. Assolutamente nessuna reazione. Non rispondeva a nessuno stimolo”, dichiarerà il responsabile del campus. Solo nel 2017 verrà resa pubblica la registrazione della chiamata di quella sera: Kathleen, la sorella, era un’alcolizzata e quella sera era stata appena dimessa. Il suo fidanzato la andò a prendere in auto e la accompagnò in un negozio di liquori. Questo le causerà un crollo emotivo e telefonera’ Maura per raccontarle quanto accaduto.

Due giorni dopo, il 7 Febbraio, Fred, il papà, e Maura si recarono insieme a comprare un’auto nuova, una Toyota Corolla. Il giorno dopo, alle 3:30 del mattino, Maura sbatte’ contro un guardrail causando 10.000 dollari di danni.

Il 9 Febbraio 2004 comincia il mistero sulla sparizione di Maura Murray. Sul suo Computer vennero trovate le indicazioni stradali per raggiungere il Vermont. L’ultima chiamata registrata era rivolta al suo ragazzo: “Ho ricevuto i tuoi messaggi ma onestamente non mi sento in vena di parlare con nessuno. Ti prometto che ti chiamerò in giornata comunque.” Alle 13:24 scrisse alla scuola di infermieristica e al supervisore che a causa della morte di un familiare dovrà assentarsi per almeno una settimana. Tutto falso.

Maura sale in auto portando con sè alcuni vestiti, delle salviette, i libri di scuola e la pillola anticoncezionale. Alle 15:40 ritira 280 dollari da un ATM con videosorveglianza. Acquista 40 dollari di liquori nel negozio a fianco e in tutte le riprese appare da sola.

Il viaggio ha inizio lungo la Road 112.

Alle 19:00 un boato fece sobbalzare i residenti del paesino di Woodsville, New Hampshire. Un auto era finita fuori strada e i primi testimoni che guardarono dalla finestra di casa dichiararono di aver visto un uomo con la sigaretta all’interno. Più tardi rettificheranno la testimonianza dichiarando di aver visto solo una luce rossa. Un uomo, di passaggio per quella strada al momento dell’incidente, dichiarerà di aver visto una ragazza uscire illesa dall’auto e che, alla domanda se avesse bisogno di aiuto o di chiamare la polizia, si sentì rispondere che la polizia era già stata allertata. L’uomo, consapevole che nella zona non c’era rete, una volta giunto a casa informerà comunque la polizia.

Risultati immagini per maura murray car

Risultati immagini per maura murray car

Alle 19:46 la polizia era sul posto, ma della ragazza nessuna traccia. L’auto aveva sbattuto contro un albero, entrambi gli airbag erano esplosi e il parabrezza distrutto. All’interno dell’auto macchie probabilmente di vino rosso e alcuni effetti personali di Maura. I testimoni dichiareranno di aver visto una ragazza fuggire in fretta e camminare lungo la 112. Dopo 24h la polizia dichiarerà la ragazza ufficialmente scomparsa.

“Non sappiamo se Maura è una vittima, ma consideriamo il caso come potenziale omicidio. Potrebbe essere solo un caso di persona scomparsa, ma verrà gestito dalla investigazione criminale”.

Per quanto triste, questo caso parrebbe una delle tante storie di sparizione, ma nel 2012 avvenne qualcosa di molto strano:

Su Youtube comparve un canale chiamato “112dirtbag” (112 il nome della statale e dirtbag è il sacco della spazzatura). Furono postati numerosi video che alcuni pensavano potessero contenere informazioni criptate sulla sparizione della ragazza. Dopo vari studi da parte dei criminologi si convenne che si trattava solo di un “crudele e orrendo” trucchetto per attirare l’attenzione.

Il caso della sparizione della Murray fu chiamato “il primo mistero criminale nella storia dei social media” perchè a quel tempo Internet era agli albori. Non esistevano Yotube, Twitter e Facebook, nel mese di febbraio, era agli inizi. Il caso della Murray passò comunque alla storia e Facebook e Myspace crearono pagine dedicate alla ricerca della ragazza.

Se l’articolo ti è piaciuto, valuta una piccola donazione per il mantenimento del sito. Grazie

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.