ALICE NEL PAESE DELLE MERAVIGLIE – L’ombra della pedofilia

L’uomo che vedete nella foto è Lewis Carroll (nome d’arte di Charles Lutwidge Dodgson) autore del libro “Le avventure di Alice nel paese delle meraviglie”. La giovane ragazza di soli 11 anni è invece Alice Liddell, la protagonista del libro.

alice liddell

Tutto ebbe inizio nel lontano 1863 quando Alice e le due sorelle, più o meno della stessa età, si intrattenevano con lo scrittore Lewis che raccontava loro storie di fantasia. Alice rimase particolarmente colpita da uno di questi racconti e lo stesso Lewis notò il potenziale del racconto. Tornato a casa iniziò così a stendere una bozza che, dopo una serie di modifiche, venne raffinata fino a diventare il racconto che noi tutti conosciamo.

I riferimenti alla piccola Alice sono molteplici: le prime lettere del poema “A boat beneath the sunny” contenuto in “Attraverso lo specchio”, il giorno in cui avvengono i fatti è lo stesso del compleanno di Alice (4 Novembre), infine la presenza di tutte le persone insieme allo scrittore in quel pomeriggio quando nacque il racconto.

I problemi cominciarono dopo il successo del libro: diverse speculazioni circa la natura del rapporto tra Lewis e le bambine, in particolare con Alice, cominciarono a circolare. Il rapporto tra Lewis e la famiglia Liddell si interruppe bruscamente. Numerose pagine provenienti dal diario di Lewis vennero strappate e mai più ritrovate. Il motivo pare essere stata la richiesta da parte di Lewis di sposare l’allora undicenne Alice Liddell.

Lewis venne quindi accusato di pedofilia ed etichettato come un “amante delle bambine”, “persona estranea all’attrazione per persone adulte” o, ancora, “il più noto (e famigerato) amante di bambine della sua epoca”. A supporto di questa tesi c’è il fatto che Lewis dipingesse e fotografasse spesso le bambine (inclusa Alice) nude o comunque poco vestite. C’è anche una foto di Alice e Lewis che si baciano.

Secondo altri studiosi, nell’Inghilterra Vittoriana era una pratica comune quella di fotografare o dipingere la nudità femminile, anche quella infantile che rappresentava la purezza e innocenza.

Alla fine degli anni ‘90, tuttavia, la letterata Karoline Leach spazzo’ via l’idea di un Lewis estraneo all’amore adulto, definendo quelle voce “il mito di Dodgson” e poi ritrovò delle note scritte dalla nipote dello scrittore che spiegavano che la storia d’amore non era con Alice, ma con sua sorella Lorina di 14 anni; inoltre non era un’infatuazione dell’adulto per la bambina quanto della bambina per l’adulto.

Risultati immagini per lewis carroll

Fonte: Fanpage

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.