CHARLES STARKWEATHER & CARIL FUGATE

“Pensava di sanguinare a morte. Ecco perché si è fermato. Questo è il genere di codardia per il figlio di puttana che è”.

Natural Born Killer, 13esimo episodio della sesta stagione di Criminal minds, Badlans di Terrence Malik, True romance di Quentin Tarantino, Nebraska di Bruce Springsteen, Outside Valentine di Liza Ward, nipote di una coppia uccisa, questi sono solo alcuni dei numerosi film e canzoni dedicate a Charles Starkweather, uno spree killer che ha ucciso, in poche settimane, 11 persone ed è stato condannato a morte a soli 21 anni.

Risultati immagini per Charles Starkweather

(film Nbk)

Nato in Nebraska nel 1938, è il terzo di sette figli. A scuola non ottiene ottimi risultati, a causa anche di una balbuzie che lo renderà lo zimbello della scuola. Abbandona presto gli studi e si dedica a lavori umili e mal retribuiti.

Erano gli anni della brillantina, la sigaretta perennemente in bocca, una bottiglia d’alcol e lo sguardo incazzato alla James Dean, l’idolo dei giovani.
Le giornate passavano nell’anonimato più totale fino a quando Charles non incontrò Caril Ann Fugate.

Risultati immagini per Charles Starkweather

Caril aveva quattordici anni, una bellezza piuttosto ordinaria, un sorriso sincero che rappresentava quell’innesco di violenza, sesso e alienazione che offuscava la mente di Charles.

Tutto ebbe inizio il 30 novembre 1957 quando Starkweather si arrabbiò con Robert Colvert, un impiegato della stazione di servizio, perché si rifiutò di vendergli un peluche a credito. Starkweather tornò più volte durante la notte per comprare piccoli oggetti ed infine, brandendo un fucile, costrinse Colvert a dargli 108 dollari e lo condusse in auto in un luogo lontano. Dopo una breve colluttazione, Starkweather lo uccise con una pallottola alla testa.

Il 21 gennaio 1958 fu il turno dei genitori di Caril. In un primo momento pare che Charles si fosse recato lì solo per chiedere la mano della figlia, ma il rifiuto categorico dei genitori lo fece arrabbiare. Li uccise con due colpi di fucile.
Poi uccise la figlia di 2 anni (sorellastra di Caril) strangolandola e pugnalandola. All’arrivo di Caril, entrambi nascosero i cadaveri nel giardino dietro la casa. Rimasero in quella casa fino a poco prima che la polizia, chiamata dalla sospettosa nonna di Caril, andasse lì.

A questo punto Charles e Caril si diedero alla fuga. Guidarono fino a Bennet, Nebraska, dimora di campagna del 70enne August Meyer, un amico di famiglia. Charles lo uccise con una serie di proiettili alla testa e uccise anche il cane.

Si misero nuovamente in viaggio, ma finirono con l’auto nel fango e abbandonarono il veicolo. Quando due teenager del posto, si fermarono per dare loro un passaggio, Charles sparò al ragazzo dietro alla nuca, mentre Caril mutilò i genitali della ragazza in un’apparente furia dovuta alla gelosia.

L’omicidio che generò più tumulto fu quello dei Ward, una famiglia benestante in un buon quartiere. I Ward e Lilian Fencl, la governante, furono uccisi per un’assurda incomprensione tra loro e Charles durante la colazione richiesta quella mattina: sostituire i pancake con i waffle.

Infine fu il turno di un commesso viaggiatore, Merle Collison, che dormiva nella sua Buick lungo la strada statale. Dopo aver svegliato Collison, gli spararono e rubarono l’auto.
L’auto del commesso viaggiatore aveva un pedale per il freno d’emergenza, che era una novità per Carles. Mentre tentava di andarsene con l’auto, questa si spense. Provò a riaccenderla e un motociclista di passaggio si fermò ad aiutarlo. Charles lo intimorì col fucile e ne scaturì una lite. A quel punto, un vice-sceriffo arrivò sul luogo;
Caril, forse per paura di finire in galera, corse verso di lui, urlando:

“È Charles Starkweather! Vuole uccidermi!“.

Charles tentò di fuggire dalla polizia, raggiungendo una velocità di 160 km/h. Un proiettile sparato dalle forze dell’ordine frantumò il parabrezza, e un vetro tagliò Charles abbastanza da farlo sanguinare. Si fermò all’improvviso, circondato.
Lo sceriffo della Contea di Converse disse:

“Pensava di sanguinare a morte. Ecco perché si è fermato. Questo è il genere di codardia per il figlio di puttana che è”.

Arrestati, tentarono di incolparsi a vicenda per gli omicidi.

Caril venne condannata all’ergastolo nel 1958 (poi liberata sulla parola nel 1976, dopo 17 anni e mezzo) , mentre Charles fu condannato alla sedia elettrica a soli 21 anni.

Le vittime

Risultati immagini per Charles Starkweather

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.