DENDERMONDE – LA TRAGEDIA DEL PAESE DELLE FAVOLE

Nel 2010 Luciano Ligabue presentava l’album “Arrivederci mostro” con all’interno la canzone “Quando mi vieni a prendere?” (che invito tutti ad ascoltare). La canzone racconta della strage avvenuta in un asilo nido di Sint Gillis-Dendermonde vista dagli occhi di un bambino presente al massacro.

E’ Gennaio del 2009 quando Kim de Gelder, un ragazzo di 20 anni, fa irruzione nell’asilo nido “il paese delle favole” truccato in modo simile a Joker, il nemico di Batman; l’aggressore sfodera dallo zaino un coltellaccio da macellaio con 30 centimetri di lama e si avventa sui lettini su cui erano adagiati i bebè. Uno di loro e un’impiegata di 54 anni, Marita Blindeman, muoiono sul colpo e un altro bambino morirà poco dopo per le ferite. Altre dodici vittime, fra cui dieci bambini e due puericultrici, verranno ricoverate. Alcuni feriti sono rimasti «mutilati» e dovranno sottoporsi a interventi di chirurgia plastica.

Kim viene descritto da chi lo conosce come un ragazzo eccentrico e solitario, forse ossessionato dal film The Dark Knight. Al momento del massacro non era sotto effetto di droghe. Dopo 10 ore di interrogatorio, durante le quali “ha riso più riprese”, ha confessato l’omicidio senza però fornire spiegazioni.

Condannato per triplice omicidio e tentato omicidio, Kim verrà condannato all’ergastolo.

 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.