BETH THOMAS – La bambina sociopatica (Video intervista)

(Grazie a Valeria Golino per la segnalazione)

DR. KEN: I tuoi genitori hanno paura di te?
BETH: Sì.
DR. KEN: Che cosa faresti a loro?
BETH: Li pugnalerei.

Beth Thomas perse sua madre quando aveva solo un anno. Dopo questo evento, lei e il fratello furono affidati al padre biologico ed è a quel punto che iniziò il vero calvario. Il padre abusò sessualmente dei due minori; i medici se ne accorsero e lo segnalarono. Dopo sei mesi, un’assistente sociale si occupò del caso dei due bambini, che furono adottati da una coppia cristiana praticante.

La coppia fu affettuosa e attenta con Beth e con il fratello. Da anni provavano ad avere un figlio, ma non ci riuscirono. I due bambini furono per loro un vero regalo. Tuttavia, Beth cominciò ad avere incubi su “un uomo che cadeva sopra di lei e la feriva con una parte di sé”.

Gli incubi della bambina preoccupavano i genitori adottivi, ma il vero problema erano certi comportamenti di Beth. Iniziò ad essere molto violenta con loro e anche con il fratello, arrivò perfino ad uccidere animali domestici. Sembrava posseduta da una rabbia che non riusciva a controllare e che nasceva dal profondo della sua anima. Addirittura, si sfregava i genitali in pubblico in maniera compulsiva al punto da ferirsi fisicamente.

Ovviamente, i genitori decisero di portarla da uno psicologo specializzato in bambini vittime di abusi sessuali, il Dottor Ken Magid. Scoprirono cose tremende sulle conseguenze degli abusi sessuali subiti da Beth quando era piccola.

Per il bene di Beth, il Dr. Ken Magid decise che fosse meglio ricoverarla. In questo modo, le diagnosticarono un disturbo dell’attaccamento che le impediva di avere rapporti sani con le altre persone. Inoltre, le insegnarono certe abitudini e regole in modo che non facesse del male agli altri bambini del centro. Man mano che Beth migliorava, le regole diventarono meno rigide.

Oggi Beth è un’infermiera e tiene conferenze sull’educazione dei figli e sulla terapia dell’attaccamento. I suoi meriti le sono valsi diversi premi che l’hanno resa una donna di successo. Inoltre, ha un bel rapporto con i colleghi di lavoro.

Curioso il pensiero del terapeuta Josè Luis Cano Gil che ritiene che la bambina abbia imparato a fingere e che sia una psicopatica a tutti gli effetti.

Psicopatia: Tendenza antisociale innata, una condizione biologica in cui determinate aree del cervello legate alle emozioni, agli impulsi e alla presa di decisioni non si attivano.

Sociopatia: Tendenza antisociale nata come conseguenza di un trauma o di un’educazione negligente.

Fonte. Lamenteemeravigliosa.it

Video:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.