FOTO DELLE VITTIME DI ANDREI ROMANOVICH CHIKATILO

Il Mostro di Rostov, Lo squartatore rosso o Cittadino X

(ATTENZIONE, contenuti non adatti alle persone sensibili) 

Una curiosità rilevante di questo serial killer, di cui abbiamo parlato in passato, era il suo gruppo sanguigno.

Čikatilo venne inizialmente scartato dalla lista dei sospetti per causa del suo gruppo sanguigno, diverso da quello dei campioni di liquido seminale lasciati dall’omicida. Il medico legale affermò che Čikatilo doveva essere un individuo unico, nel quale il tipo di sangue differiva se analizzato in un campione ematico ed in un campione di liquido seminale. Nessun altro scienziato del tempo prese sul serio quella teoria e tutti pensarono semplicemente che i vari campioni fossero stati mischiati erroneamente.

In seguito, la teoria del medico legale si dimostrò corretta. Infatti, qualche tempo dopo il definitivo arresto di Čikatilo, si scoprì che mentre la maggioranza delle persone secerne marker di proteine, anticorpi ed antigeni del sangue anche negli altri fluidi corporei (saliva, lacrime, sudore, latte, liquido seminale, ecc.), una minoranza (circa il 20% della popolazione) non possiede questa caratteristica e, per questo, l’analisi del gruppo sanguigno basato su test di generici fluidi corporei fornisce risultati errati. 

Al giorno d’oggi l’esame del DNA si dimostra molto più affidabile e questo problema non è più rilevante.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.